Che Libro Regalo?

Che Libro Regalo? Il Tornado di Valle Scuropasso di Tiziano Sclavi

Pierpaolo Bonante
Pierpaolo Bonante
Che Libro Regalo? Il Tornado di Valle Scuropasso di Tiziano Sclavi
/

Io regalo esclusivamente libri.

Qualcuno potrebbe pensare “Sei furbo, così ti risolvi tutti i problemi”

E invece no: trovare il libro adatto per qualcuno è più difficile che guardare un quadro di Picasso senza dire “Questo o sapevo fare pur’io”.

E più vuoi bene al destinatario del regalo più la situazione si complica.

Io sono Pierpaolo Bonante, mi occupo di creazione contenuti nella sua più ampia estensione possibile. Questo podcast nasce dalla necessità di rispondere al quesito più complesso che vi si possa presentare: Che Libro Regalo?

Per ragioni professionali mi sono trovato in numerose occasioni a postprodurre delle tracce audio e ci sono delle cose che, ascoltate con attenzione, portano portano il postproduttore medio alla follia.

Nel mio caso sono le prese d’aria degli speaker e tutti versi che vengono fatti con la bocca tipo: 

Far sentire compilation di rumori.

Mi fa letteralmente uscire di testa, senza possibilità di redenzione.

Quando sento uno speaker che lo fa in diretta mi vien voglia di staccargli la testa a morsi.

Certi eventi ci staccano dalla coscienza vigile per portarci in antri oscuri, quelli popolati dall’incubo.

Ecco, in questo uno dei grandi maestri italiani è Tiziano Sclavi, autore di Dylan Dog.

Ci sarebbe molto da dire sul Tiziano Sclavi autore e uomo, che si riflette drammaticamente nei suoi scritti, ma non è la sede adatta per parlarne.  Quello che possiamo dire è che gli incubi vividi che ci ha raccontato negli anni lui li ha vissuti in maniera totalizzante;  la scrittura, nel caso di questo immenso autore, è stata un mezzo per esorcizzare il male che si portava addosso e per condividerlo con il prossimo.

Un esempio esplicito di questo suo “dono” è il suo ultimo romanzo, il Tornado di Valle Scuropasso.

Un Thriller Ufologico, dice la didascalia del libro. 

Un’infinita tana del Bianconiglio dal quale è difficile uscire.

Quell’immensità che ha rischiato di far perdere la ragione ad Alice, durante il suo viaggio nel Paese delle Meraviglie.

Quanti “Thriller Ufologici” avete letto nella vostra vita?

Nel caso degli appassionati di fantascienza, molti probabilmente. Per tutti gli altri sono un genere da evitare come la lebbra.

Eppure permettetemi di spiegarvi perché dovreste inciampare in questo libro con un esempio: negli ambienti delle teorie del complotto si sente spesso parlare di Pillola Rossa e di Tana del Bianconiglio, entrambi un furto maldestro di Matrix. Con Pillola Rossa si intende la volontà e le azioni per liberarsi dalle menzogne al quale il mondo ci espone ed alle quali siamo abituati a credere.

 https://www.youtube.com/watch?v=Emk1xjv_y_M  2.04-2.11

Con Tana del Bianconiglio si intende la tendenza a scavare sempre più in profondità nei confronti di una supposta verità: potremmo definirlo come il risultato dell’aver scelto la Pillola Rossa.

Da sopra 2.20 – 2.26

Questa tendenza a scavare verso “la verità” implica un graduale distacco dalla realtà fattuale alla ricerca di schemi e segnali nascosti.

Niente è più vero, tutto è dubbio, anche se contrasta con i dati di fatto.

Qualcuno potrebbe dire “se smetto di credere nella gravità non è che inizio a fluttuare per aria”.

E se invece accadesse?

Se una sospensione dell’incredulità radicale fosse in grado di farti fluttuare via nel momento in  cui smetti di credere alla gravità?

Questo è in grado di fare “Il Tornado di Valle Scuropasso” di Tiziano Sclavi. Con maestria e in poche pagine (l’intero libro è di 153 pagine, da divorare in un pomeriggio) Sclavi trascina tutti in un mondo di segnali alieni, non appartenenti alla normalità (ed in questo caso appartenenti a culture aliene) fino a giungere ad un finale di totale distacco dalla realtà.

Tutto ciò a patto che vi fidiate dell’autore quando vi propone la sua Pillola Rossa e vi facciate trascinare in un’eterna tana del Bianconiglio.

Alla luce di ciò, chi dovrebbe leggere il Tornado di Valle Scuropasso?

Probabilmente tutte le persone che alzano lo sguardo al cielo notturno sperando di vedere una luce muoversi molto più rapidamente del normale, in direzioni variabili.

Chi non dovrebbe leggere quest’opera di Sclavi?

Chiunque imponga la razionalità come assunto base per qualsiasi aspetto della propria vita.

Il tornado di Valle Scuropasso di Tiziano Sclavi https://www.youtube.com/watch?v=dVZGeAELxFU 3.40 fin

Diffondi il Verbo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *